Tropical Experience Travel Services - Viaggi nelle Filippine

tutti i colori delle Filippine, come li vuoi tu

 

Blog -  I miei 10 luoghi preferiti nella metropoli di Manila (Filippine

Tutti i post.png

Ho passato gli ultimi 2 anni e mezzo (articolo scritto nel 2015) viaggiando per le Filippine e anche esplorando diverse parti della metropoli di Manila e dei suoi diversi comuni. Posso dire di conoscere abbastanza la città ora, ma c'è bisogno davvero di parecchio tempo e di una bella "immersione" culturale per avere un'idea sensata di una città di 13 milioni (o più) di abitanti. Questa lista sicuramente cambierà fra qualche anno e continuerà a farlo, anche perché è la città stessa a cambiare in fretta! "Complicata" è stata forse l'aggettivo che mi ha fatto definire Manila la prima volta che la visitai 4 anni fa. Molte parti della metropoli infatti sono molto caotiche, tuttavia a volte è sorprendente come sia facile trovare un modo completamente diverso all'interno dei tantissimi centri commerciali curati al dettaglio. Continuo comunque a pensare che per uno straniero come me scoprire la città non sia per nulla semplice.

Su una Jeepney, il più utilizzato mezzo di trasporto a Manila. Foto: Tropical Experience Travel Services.

E così, poco a poco, ho scoperto alcuni luoghi della "Metro" (come la si chiama localmente) e mi è uscita una lista di alcuni dei miei preferiti. Sono posti dove mi piace tornare di quando in quanto e riscoprire ogni volta qualcosa di nuovo. So benissimo che questa lista non è molto completa e ha grandi margini di soggettività, ma questi sono appunto i miei luoghi preferiti di Manila, quelli che mi sono venti in mente in modo più immediato. Rispetto ad altre liste delle "cose da fare a Manila", non troverete molto su vita notturna e centri commerciali. I posti a cui sono più affezionato sono soprattutto all'aperto e di solito hanno qualche peculiarità culturale. Alcuni non sono necessariamente dei luoghi turistici, ma sono interessanti per me nella loro dimensione quotidiana, che è poi la più autentica.

In giro con il pedicab (un mezzo di trasporto piuttosto eocnomico).

Metro Manila è composta da diversi comuni e Manila è una di esse (solitamente la si distingue rispetto a "Metro Manila" chiamandola "Manila Manila"). Qui sotto per questo è indicato anche il comune di riferimento insieme al luogo. La lista è in ordine assolutamente casuale. Buona lettura!

1. Rizal Park, Manila

Rizal Park affollato di domenica. Foto: Tropical Experience Travel Services.

Questo parco è dedicato a Jose Rizal, un eroe della rivoluzione contro i colonizzatori spagnoli. Ci si trova anche un obelisco memoriale a lui dedicato. Il parco è costituto da un grande rettangolo di erba centrale attraversato da fontane. Ai lati del parco si trovano altri giardini minori e alcune strutture e attrazioni accessibili a prezzi popolari. Specialmente durante i fine settimana, si trovano tante persone di tutte le età, che fanno pic nic, che giocano, fanno esercizi o altri. Molto spesso si trovano anche gruppi di giovani che provano canzoni o coreografie e passi di ballo (attività molto amate dai filippini).  Un'attività classica di questo parco, noto anche come Luneta, è il passeggiare con un cono di gelato acquistato presso un "sorbetero", il tipico venditore con il carretto spostato a mano. Mi piace in particolare l'atmosfera di questo parco e il fatto che si possa passeggiare all'aperto in un luogo di grande importanza per la storia filippina.

Mia moglie Candice con un "Sorbetero"

2. Intramuros, Manila

Intramuros è probabilmente l'area turistica più popolare della metropoli, soprattutto dal punto di vista storico-culturale. Si tratta di una cittadella fortificata, ex quartier generale del governo e dell'esercito spagnoli. Successivamente, anche di quelli americani e giapponesi, sebbene la loro occupazione delle Filippine sia durata molto meno. In realtà, il luogo ha una storia anche pre-coloniale. Dalla mia prima visita 4 anni fa, ho notato alcuni miglioramenti nell'area, che è diventata più piacevole per passeggiare e ha aumentato l'offerta culturale, con diversi musei e alcuni negozi che vendono manufatti filippini di buona qualità.

3. Ortigas Center, Pasig City

Una bella vista notturna su Ortigas. Foto: Tropical Experience Travel Services.

Duranti gli ultimi 2-3 decenni, diversi "Central Business Districts" sono fioriti a Metro Manila. I più famosi sono molto probabilmente Makati, Bonifacio Global City (GBC) e Ortigas. Il mio preferito fra questi è Ortigas, in parte anche perché è il più viicno a casa mia. Questo Business District è in realtà spartito da diversi comuni: quello di Pasig, quello di Mandaluyong e in alcune piccole parti da Quezon City. Fra i 3 già citati, Ortigas è il distretto di business di costruzione meno recente e forse per questo il più autentico e con più personalità. Come per altre cose, preferisco le cose più "vissute" anziché quelle nuove di zecca appena spacchettate, che magari odorano ancora un po' di plastica. Mi piace in particolare quando viene chiuso il traffico di domenica in alcune strade principali e si può passeggiare in modo tranquillo, anche grazie alle ombre rinfrescanti create dai grattacieli.

4. Quiapo Market, Manila

Quiapo Church. Foto: Tropical Experience Travel Services.

Quiapo è il cuore pulsante di Manila, dove tutta l'azione si svolge! In paticolare adoro il mercato di Quiapo, il più caotico della città. Quei si può fare esperienza del commercio spontaneo e genuino delle Filippine, in una dimensione temporale a sè stante. Ci si trova davvero tutto: frutta e vedure, materassi, tarocchi, medicine erboristiche, magliette, carne, pesce, macchinari per il karaoke, stereo, uniformi e tanto tanto altro. Se sei un turista, è probabilmente indicato farsi accompagnare da un locale per non sentirsi "dispersi".

5. Greenfield District, Mandaluyong City

Greenfield di sabato sera

Di recente, diversi centri commerciali hanno iniziato a offrire aree all'aperto e mercatini con piccoli negozi. Si tratta del modo migliore per andare in un'area commerciale ed evitare l'effetto congelatore tipico dell'aria condizionata gelida del Sud-Est Asiatico. Questo recente trend ha visto la nascita di piccoli bazar che raccolgono piccoli imprenditori, chef, produttori di cibo, hobbisti, artisti e affini per mostrare i propri prodotti e venderli. Mi piace in particolare il Greenfield District, di costruzione abbastanza recente. Di sabato sera si trova un bel mercatino con piccoli stand con prodotti artigianali, frutta e verdura, piante, libri usati e cibo di tutti i tipi (filippino e internazionale) che puoi mangiare facendo un piccolo pic nic sul prato centrale, con piacevole musica dal vivo.

6. Roxas Boulevard’s Bay Walk, Manila

La passeggiata sulla baia a Roxas Boulevard. Foto: Tropical Experience Travel Services.

Partendo dal già menzionato Rizal Park, si può procedere e avere una passeggiata affacciati sulla baia di Manila. Può essere piacevole in particolare durante il tardo pomeriggio con il tramonto che scende maestoso sulla baia. A volte durante i week-end vengono posizionati bar e ristorantini provvisori (molto basici) sulla baia. Si possono vedere locali che giocano a scacchi o a carte o che fanno un sonnellino sulle panchine. Se ti piace l'idea, ci sono anche barche che offrono mini-crociere al tramonto.

Roxas Boulevard visto da un altro lato della baia. Foto: Tropical Experience Travel Services.

7. National Museum, Manila

Scritte in Baybayin su una finestra del National Museum a Manila.

Sebbene ci siano diversi ottimi musei privati in giro per Metro Manila, ho deciso di mettere nella mia lista il più famoso di quelli pubblici. Ci sono diverse aree che puoi visitare a seconda dei tuoi interessi. In particolare mi piacciono le installazioni dedicate alle manifatture locali, alla geografia etnologica delle Filippine e alle tradizioni agricole e culinarie. Altre sezioni degne di nota sono quelle dedicate al Bayabayin, la scrittura precoloniale nativa filippina e quella sulle tradizioni funerarie locali. Anche la sezione dedicata all'arte contemporanea merita una visita, anche solo per vedere alcuni lavori di Juan Luna, uno dei pittori filippini storicamente più riconosciuti e apprezzati a livello globale.

8. Il cimitero di San Juan, San Juan City

Una visita su San Juan (il cimitero è visibile in basso a destra). Foto: Tropical Experience Travel Services.

Ho visitato questo piccolo cimitero durante le celebrazioni dell'1 di novembre e mi ha affascinato. I cimiteri filippini sono come delle piccole città, con piccole case spesso corredate da bagno, panchine, aria condizionata e altre amenità. Durante il 1mo di novembre, si trova un gran numero di venditori di candele e fiori, ma anche ricariche telefoniche, ventilatori e perfino cibo come pizza e maiale arrosto. I funerali, sebbene siano ovviamente momenti pieni di emozioni, sono generalmente meno tristi rispetto a quanto siamo abituati in Europa. I locali amano visitare i loro cari al cimitero anche durante occasioni come il compleanno o l'anniversario della morte. Si raccolgono con familiari e conoscenti e organizzano una piccola festa ricordando il tempo speso insieme, suonando la musica preferita del proprio caro, mangiando il suo cibo preferito e perfino decorando la tomba con palloncini colorati (temporaneamente). Personalmente, apprezzo questo tipo di approccio al passaggio dalla vita alla morte.

9. Barangay Wack Wack, Mandaluyong City

Passeggiata serale in Wack Wack road. Foto: Tropical Experience Travel Services.

Wack Wack è uno dei più vecchi quartieri per famiglie affluenti della città e si trova a Mandaluyong City. Questo luogo non è  turistico, si tratta di un'area prevalentemente residenziale. Mi piace passeggiare fra le strade e vedere le facciate delle case più eleganti e alcuni giardini molto ben tenuti. Specialmente mi piace l'idea che queste strade quiete siano aperte a tutti: non è qualcosa così ovvio a Metro Manila, visto che la tendenza fra i ricchi è quella di abitare in villaggi privilegiati (compound, enclave) dove solo i residenti hanno accesso. Mi piace in particolare passeggiare per Wack Wack nel pomeriggio, quando non fa più troppo caldo, con le cuffie con un po' di musica.

10. University of the Philippines, Quezon City

Dentro al campus di Diliman della University of the Philippines, Quezon City. Foto: Tropical Experience Travel Services.

La University of the Philippines, conosciuta anche con l'abbreviazione UP, è una delle università più prestigiose del paese. Questa istituzione pubblica è molto importante, dal momento che fornisce formazione di alta qualità anche a studenti non ricchi: l'accesso si basa su capacità e risultati accademici e sono fornite borse di studio dipendenti dal reddito (aggiornamento 2020: la retta della UP è ora gratuita!). Potrebbe apparire come qualcosa di non particolarmente speciale agli occhi europei, ma è molto importante in un paese come le Filippine avere un'università di questo tipo, visto che molti studenti di valore non potrebbero altrimenti accedere a un'istruzione di alto livello. Questo campus è localizzato a Quezon City ed è un luogo davvero piacevole, molto verde e aperto a tutti (non solo agli studenti). Gli edifici non sono molto moderni, ma comunque puliti e funzionali. Questo parco è anche uno dei pochi luoghi della città che si possono comparare a un "parco pubblico" così come lo si intende nei paesi occidentali. Passeggiando potrai osservare tanti giovani socializzare senza barriere socioeconomiche: si tratta di qualcosa di significativo in un paese dove le differenze create da reddito e ricchezza sono ancora molto marcate. Al campus della UP puoi anche trovare molti eventi culturali, cine-forum, concerti e mostre, spesso gratuiti e aperti anche a chi non è studente.

Questa lista è stata creata con i miei luoghi preferiti, visti attraverso "occhi italiani". Sono sicuro ci sono anche tanti altri luoghi degni di interesse e sicuramente nei miei prossimi anni a Manila la lista cambierà. In ogni caso, mi auguro che abbiate trovato questa lista quantomeno interessante.

Puoi cliccare qui per saperne di più sui nostri tour, che possono includere anche una visita guidata di Manila.

E potete dare anche un'occhiata al video qui sotto, con spezzoni di Manila...dal mio balcone!

(Post scritto a febbraio 2015)