Tropical Experience Travel Services - Viaggi nelle Filippine

tutti i colori delle Filippine, come li vuoi tu

 

Oslob e la provincia meridionale di Cebu

La provincia di Cebu è un’isola molto lunga e allo stesso tempo molto stretta. Per andare dal punto più a nord al punto più a sud bisogna percorrere quasi 200km, mentre il punto più “largo” del suo territorio non si estende per più di 32 km. Per questo motivo, parlando di Cebu dobbiamo considerare tanti “mondi” diversi: abbiamo infatti dedicato una pagina specifica all’omonima città di Cebu, la capitale della provincia, e un’altra ancora alla parte settentrionale.

In questa pagina invece vi parliamo di quello che si trova spostandosi a Sud della capitale, fino a raggiungere il punto meridionale più estremo. Abbandonando la città di Cebu sull’arteria di traffico principale si vedrà poco a poco l’urbanizzazione sfumare e il paesaggio sarà caratterizzato da una natura rigogliosa e ordinata, a stretto contatto con il mare. La natura è interrotta periodicamente da diverse piccole cittadine affacciate sul mare, ognuna con qualche segno lasciato in eredità dal periodo coloniale (come fortini in rovina, torri di avvistamento o chiesette).

Nuotare con gli squali balena a Oslob

Qui l’area che ha acquistato la fama più grande in questi anni è quella di Oslob, quasi nel punto più meridionale dell’isola di Cebu. Tale fama è dovuta alla possibilità di fare un’attività di snorkeling davvero unica, ovvero quella con gli squali balena. Gli squali balena sono la più grande specie di pesce del mondo (spesso misurano oltre I 14 metri di lunghezza!), tuttavia restano generalmente animali innocui, tanto da essersi guadagnati la nomea dei “giganti gentili del mare”.

Gli squali balena di Oslob hanno fatto amicizia con i pescatori locali, i quali infatti la mattina presto gli servono una colazione a base di plankton avvicinandosi con delle piccole imbarcazioni ai remi. In questo modo è offerta a chiunque la possibilità di entrare a far parte dell’interazione e fare un’incredibile avventura, nuotando con questi animali liberi nel mare.

Il complesso delle Kawasan Falls

L’area è inoltre famosa anche per la presenza di cascate scenografiche. Vicino a Oslob si trovano le Tumalog Falls, per una piacevole tappa rinfrescante. La fama più grande è però quella del complesso di cascate delle Kawasan Falls, presso la località di Badian. Qui l’acqua assume un colore azzurro intenso e le cascate, che hanno una conformazione rocciosa originale, sono una bella tappa per un bagno in acqua semi-dolce. Si possono visitare con una semplice passeggiata nella foresta, per raggiungere l’ultima cascata del complesso e fare il bagno nel suo laghetto. Per i più avventurosi è anche possibile dedicarsi al canyoneering esplorando l’intero complesso con visite guidate (questa attività dura però diverse ore ed è solo per i più sportivi).

L'isola di Sumilon

Tornando invece a parlare del mare locale, uno dei posti più famosi a sud di Cebu è la piccola isola di Sumilon. Sumilon significa “rifugio” in lingua locale e l’isola è stata infatti in passato un riparo per i pescatori durante le tempeste. Ora è invece una notevole oasi naturale con aree per lo snorkeling, due spiagge bellissime e percorsi attraversabili a piedi in mezzo ai suoi boschi. Vale la pena visitare l’isola per una giornata di relax!

Moalboal e Pescador Island

Altra area degna di nota è infine quella di Moalboal. In questa località troviamo una bella spiaggia con diversi alberghi e ristoranti. Si tratta di un’ottima area per il relax, con bellissimi tramonti, ma anche di un luogo speciale per lo snorkeling e per le immersioni. Già partendo dalla spiaggia di Moalboal si possono vedere tanti pesci colorati e svariate creature marine usando solo maschera e boccaglio. Uscendo in barca ci si può recare poi presso la piccola Pescador Island, un santuario marino dove incontrare anche impressionanti banchi di sardine, targarughe marine e altri animali meravigliosi.