Tropical Experience Travel Services - Viaggi nelle Filippine

tutti i colori delle Filippine, come li vuoi tu

 

Blog -  Quando visitare le Filippine

Tutti i post.png

Il cielo sopra Manila (by Tropical Experience)

Queste domande ci vengono fatte molto di frequente, e non è raro che dopo vario girovagare su Internet le idee di chi cerca informazioni siano ancora più confuse. Questo perché il clima di un intero paese come le Filippine, con una superficie territoriale come quella dell’Italia, e per giunta tropicale, non è un tema che si può liquidare in pochi secondi. Per farlo in un post come questo serve semplificare. Quello che leggerete di seguito non è un sunto scientifico ma viene prevalentemente dalla nostra esperienza, da quello che dicono i locali (almeno che dicono a noi) e anche dalle informazioni che si possono trovare su fonti standard come per esempio le pagine di Wikipedia dedicate al clima.

Definiamo il clima

Un’immagine “tropicale” dalle Filippine (by Tropical Experience)

Le Filippine hanno un clima tropicale (più precisamente clima della foresta pluviale tropicale), su tutto il paese. E questo è già qualcosa di importante da sapere. A sua volta però il paese si divide in quattro zone climatiche, solo una delle quali (quella nord-occidentale) ha una divisione netta fra due stagioni “secca” e “umida”. Per chi volesse approfondire zona per zona, vedere la carta tematica a questo link.

Una premessa molto positiva: la temperatura

Le risaie terrazzate di Banaue, in montagna, sono uno dei luoghi più “freschi” del paese!

Qualsiasi sia il vostro periodo di viaggio, potete avere una certezza: clima tropicale significa caldo tutto l’anno. Nella peraltro utile pagina Wikipedia “Climate of the Philippines”, troviamo le temperature di diverse città del paese, mese per mese, fra cui quelle della capitale Manila. Dando un’occhiata all’elenco è già piuttosto raro trovare temperature al di sotto dei 23°C (che è già una temperatura “fresca” per il paese) il che combinato a una forte umidità ci dà caldo davvero tutto l’anno. Prendersi un po’ di pioggia nelle Filippine non è un grosso problema e ci si asciuga abbastanza in fretta.

La temperatura può scendere un po’ di più solamente se saliamo su in montagna, come per esempio per andare a visitare le Risaie Terrazzate di Banaue, ma raramente e solo la sera ci si può aspettare una temperatura che scenda sotto i 15°C. Nelle Filippine a memoria d’uomo non ha mai nevicato.

La stagione secca VS la stagione delle piogge

Il mare delle Filippine (by Tropical Experience).

La cosa che appare più chiara cercando su Google è che nelle Filippine vi siano una stagione cosiddetta “secca” e un’altra cosiddetta “umida”. Questo è relativamente corretto, tuttavia bisogna fare una serie di precisazioni:

  1. Il confine fra queste due stagioni non è così netto. Le nuvole non inizieranno ad arrivare solo esattamente a metà giugno e non se ne andranno esattamente con l’iniziare di ottobre.

  2. Il tempo atmosferico non può essere garantito in nessuna parte del mondo. Ovviamente, ciascuno di noi per le sue vacanze vorrebbe avere la certezza del sole. E’ vero che nelle Filippine si possono scegliere dei periodi migliori in cui andare a livello statistico, tuttavia, come non c’è sempre solo sole in estate in Italia, così può capitare di trovare qualche giorno nuvoloso nella stagione secca delle Filippine. Allo stesso modo, c’è la possibilità di avere diverse giornate di sole nella stagione umida.

  3. Come anticipato sopra, il clima varia significativamente da un luogo all’altro del paese.

La stagione secca: da ottobre/novembre a maggio/giugno

Natale nelle Filippine (by Tropical Experience).

Quello che viene comunemente accettato è che appiattendo il clima del paese in unico modello, la stagione secca va anche secondo i locali da ottobre/novembre a maggio/giugno. Durante questo periodo le precipitazioni sono più rare ed è possibile anche avere interi mesi senza pioggia. Tuttavia, esiste sempre una possibilità, variabile da zona a zona, che si incontri un po’ di pioggia, la quale ha comunque il pregio di rinfrescare l’ambiente.

La stagione umida: da maggio/giugno  a ottobre/novembre

Manila (Intramuros), by Tropical Experience

Il nome che le viene dato “stagione delle piogge” spesso dà un’idea fuorviante di questa stagione. Va da sé che se è chiamata stagione umida, è perché le probabilità di precipitazioni sono più alte. Tuttavia questo non significa che pioverà tutto il tempo! Solitamente il clima è caratterizzato da veloci e rinfrescanti “rainshowers” (docce di pioggia) alternate a sole. Sole che comunque può essere disponibile e ininterrotto anche per diverse settimane.

Le Filippine ad agosto (e durante l’estate europea in genere)

Una nostra ospite ad agosto a Boracay (by Tropical Experience).

Più di tutti i mesi, quello che crea più domande e dubbi è quello di agosto. Questo perché Italiani ed Europei in genere hanno le loro vacanze più lunghe durante questo periodo. Certamente non siamo nel mese ideale e perfetto, ma è sempre possibile godere di una bellissima vacanza anche durante questo periodo. Le condizioni climatiche delle Filippine sono infatti abbastanza allineate con quelle di tutto il Sud-Est Asiatico (quindi Thailanda, Indonesia, Malaysia, Vietnam, Cambogia e così via…), che ad agosto sono piene di turisti europei felici di visitarle. Inoltre, essendo questa per il turismo locale “bassa stagione”, è anche possibile risparmiare un po’, il che non guasta mai. Il paese quindi rimane visitabilissimo, anche se è possibile tenere conto di questa variabilità atmosferica al momento della programmazione del viaggio (cosa che noi regolarmente facciamo): da una parte preparando una logistica semplice per evitare disagi e cancellazioni, dall’altra concentrandosi in zone dove il clima è considerato omogeneo durante l’anno.

E i tifoni?

Le Filippine sono un paese tropicale e i tifoni sono un evento atmosferico regolare, così come in svariati paesi con questo clima. Il paese è normalmente attraversato da una ventina fra tifoni e tempeste tropicali (versioni più “deboli” di un tifone) ogni anno. Statisticamente questi avvengono di più durante il periodo della stagione umida, ma possono accadere lungo tutto l’arco dell’anno. Al di là degli eventi estremi ed eccezionali, la popolazione è preparata ad affrontarli. E’ bene sapere che ci sono alcune zone meno prone a questi eventi e soprattutto che la traiettoria è circoscritta (un tifone non colpisce l’intero paese ma di solito solo alcune aree). Fortunatamente con i moderni servizi meteo ormai le allerte partono diversi giorni in anticipo, motivo per cui c’è tutto il tempo per spostarsi qualora ce ne dovesse essere davvero la necessità. Detto questo, nella maggioranza dei casi, dovesse capitare un tifone durante una vacanza – a meno che vi siano date diverse istruzioni dagli organi preposti – è sufficiente passare una giornata in albergo in attesa del passaggio, proseguendo con il programma nei giorni successivi. Gli operatori locali (come noi) sono solitamente disponibili ad aiutare i propri clienti a riorganizzare il proprio viaggio minimizzando il disagio e le spese.ly willing to help in re-organizing your trip minimizing discomfort and expenditures.

In conclusione: quando visitare le Filippine?

Foto di Tropical Experience.

Visitate le Filippine quando volete e quando potete! Se ne avete la possibilità, venite nelle Filippine durante la stagione secca, così da avere più probabilità di sole continuo e poter avere maggiore scelta per le soluzioni di viaggio. Se invece avete le vacanze ad agosto o in altri mesi, il vostro viaggio sarà comunque possibile e piacevole, soprattutto se prenderete i dovuti accorgimenti già in fase organizzativa!

Per saperne di più, visitate la pagina dedicata al turismo nelle Filippine e non dimenticate di seguirci su Facebook: www.facebook.com/TropicalExperienceFilippine!

(scritto nel marzo 2015)