Tropical Experience Travel Services - Viaggi nelle Filippine

tutti i colori delle Filippine, come li vuoi tu

 

Come si comportano i filippini con i viaggiatori stranieri?

È vero che i filippini sorridono sempre e sono molto ospitali? Il più delle volte, sì.

Leggendo online si possono trovare molte descrizioni dei filippini che parlano di un popolo fatto di persone sempre sorridenti e molto ospitali. Le generalizzazioni possono essere fuorvianti in quanto vanno inevitabilmente a creare degli stereotipi, che non possono essere applicati in modo uniforme a più di 100 milioni di persone. Tuttavia, a grandi linee, si può dire che è una generalizzazione piuttosto corretta. Probabilmente - come si può facilmente immaginare - le persone non stanno SEMPRE sorridendo (è difficile farlo mentre si sta dormendo o in altre situazioni giornaliere) tuttavia hanno un'attitudine positiva verso le cose e la vita. I filippini sono peraltro demograficamente molto giovani e comunque ad ogni età sono persone facilmente allegre, colorate e curiose!

Anche circa l'essere accoglienti, non possiamo dire che assolutamente TUTTI lo siano, ma è vero che in generale c'è un'attitudine positiva verso gli stranieri: amano approcciarli, raccontare storie, fare battute, scambiare esperienze o suggerire destinazioni di viaggio. I filippini poi diventano particolarmente contenti se si esprime un genuino apprezzamento nei confronti della loro cultura, in particolare se si parla di cibo: sono molto celebrativi quando si tratta di mangiare e amano banchetti gustosi e abbondanti. Accettare un invito a mangiare insieme a loro ed esprimere apprezzamento li rende davvero molto soddisfatti, specialmente considerando che la cucina filippina non gode (ingiustamente) di fama a livello internazionale rispetto ad altre.

Certamente, nessun filippino è uguale all'altro (come qualsiasi persona al mondo!): considerate le informazioni qui sotto come generiche e tenete bene a mente che non possono essere applicate a tutte le persone con le quali interagirete durante un viaggio nelle Filippine!

I filippini hanno sempre una "finestrella" aperta sui paesi stranieri. E amano fare paragoni!

In generale, i filippini sono piuttosto aperti rispetto a quanto accade al di fuori dei loro confini. I migranti filippini sono letteralmente ovunque nel mondo. Durante il tuo viaggio, potresti facilmente incontrare dei locali che hanno vissuto in paesi occidentali per diversi anni o che hanno parenti stretti che vivono all'estero, oppure che stanno pianificando di migrare in futuro. Questa apertura è stata anche culturalmente aumentata da 3 secoli di colonizzazione spagnola (che hanno reso le Filippine il più grande paese cattolico dell'Asia) e decenni di occupazione americana.

Le persone quindi hanno solitamente una finestra aperta su quello che succede "all'estero" e a volte - essendo un paese in via di sviluppo - potrebbero automaticamente pensare che le tue condizioni di vita a casa in Italia siano "lussuose" ed estremamente confortevoli; per questo a volte alcune persone provano imbarazzo nel mostrarti la loro casa.

Sono inoltre impressionati dalle immagini globalmente famose del Colosseo romano, dei grattacieli di New York, delle luci serali di Tokyo o dalla torre Eiffel. Così, è diventato per loro molto importante mostrarti che anche nelle Filippine ci sono quelle che amano chiamare "World-Class Destinations". Non è una cosa difficile comunque: sarai sicuramente sorpreso dai paesaggi maestosi di El Nido a Palawan, dalla forma unica delle Chocolate Hills o dall'incredibile ambiente creato dalle risaie terrazzate di Banaue.

Per molti filippini, se sei di aspetto "caucasico", sei quasi automaticamente americano e la tua lingua madre è l'inglese

Nonostante siano molto aperti verso i paesi stranieri e nonostante abbiano moltissimi connazionali che vivono in paesi "occidentali" che non sono gli Stati Uniti (per esempio Canada, Italia, Regno Unito, Australia, Nuova Zelanda, Germani e tanti altri), un filippino generalmente si riferisce a una persona di aspetto caucasico come "Amerikano" (parola locale per definire uno statunitense). Questo è dovuto al fatto che durante il XX secolo, gli americani sono stati i visitatori predominanti e inoltre gli Stati Uniti hanno tuttora una forte influenza culturale attraverso musica, cinema, televisione e sport.

Se sei di un paese europeo come l'Italia, non puoi aspettarti che ci sia sempre una percezione esatta di dove si trovi il tuo paese e quali siano le sue peculiarità. Olanda, Italia, Francia, Spagna etc. non sono sempre differenziati in modo chiaro. Se ci pensi, anche per un europeo è difficile identificare in modo immediato sul mappamondo i paesi del Sud-Est Asiatico (a meno che tu li abbia accuratamente visitati, sei sicuro di sapere le caratteristiche e le differenze di Myanmar, Laos, Timor, Indonesia, Filippine, Malesia, Papua Nuova Guinea etc.?).

I locali possono anche avere familiarità con l'esistenza della lingua spagnola, italiana, francese etc, tuttavia presumendo spesso che queste siano più che altro dei dialetti secondari rispetto all'inglese. Essendo quindi tu considerato un "Amerikano", ci si aspetta che l'inglese sia la tua lingua madre. Questo può a volte rendere i locali un po' timidi nell'interazione con gli stranieri. I filippini parlano molto bene l'inglese, visto che anche le lezioni a scuola sono insegnate in inglese: tuttavia per la medesima ragione potrebbero sentirsi sotto esame e nervosi a parlare con uno straniero (presumendo che tu parli inglese molto bene ed essendo loro abituati a parlare in filippino nelle situazioni informali). Se parli inglese bene, prova a iniziare le conversazioni con frasi semplici e scandendo bene le parole, così da rendere il tuo interlocutore più a suo agio e poter poi proseguire in modo più immediato. Se invece non parli bene l'inglese, fallo subito presente: renderai il tuo interlocutore più rilassato, sapendo che potrà fare degli errori senza venire "giudicato".

Qualche differenza culturale da tenere presente

Per tutte le ragioni elencate sopra, aspettati che i filippini siano molto aperti nei confronti degli stranieri. Tuttavia per quanto possa suonare contraddittorio, i filippini spesso percepiscono gli stranieri come delle persone molto diverse dal punto di vista culturale e delle abitudini. Questo è il motivo per cui l'attitudine ospitale potrebbe trasformarsi in momenti di timidezza o imbarazzo. Resta quindi importante che tu mostri apprezzamento per il paese e che li aiuti a rompere il ghiaccio.

In quanto viaggiatore temporaneo nel paese, queste differenze non ti faranno sentire a disagio, anzi è praticamente l'opposto: i filippini tendono a essere indulgenti verso gli stranieri e ad accettare comportamenti che non sono comuni nella loro cultura. Non si offenderanno particolarmente se non ti piacerà una determinata ricetta locale (penseranno che sia troppo strana per te!). Chiuderanno anche un occhio se ti bacerai in pubblico con il/la tua partner, perché è una cosa che vedono nei film stranieri: aspettati però qualche reazione di ilarità o anche scandalizzata, perché baciarsi in pubblico è proprio qualcosa che ai filippini non piace fare! I filippini possono essere un po' conservatori soprattutto per le occasioni formali e i comportamenti in pubblico, sebbene poi nella pratica abbraccino le diversità in modo naturale. Per esempio, in un post del nostro blog abbiamo spiegato perché le Filippine sono considerate uno dei paesi più gay-friendly dell'Asia!

È chiaro quindi che i filippini sono (sempre in generale!) persone tolleranti. Questo però non significa che non ti sia richiesto di seguire leggi e regolamenti locali. Sii sempre rispettoso e non approfittare della loro gentilezza o indulgenza: se si tira la corda troppo, questa si può rompere anche per la persona più paziente del mondo. Puoi dare un'occhiata anche ai nostri Consigli per un viaggio sostenibile: c'è una sezione dedicata alle interazioni sociali con alcuni promemoria.

C'è un singolo aspetto specifico che vogliamo sempre ricordare: tieni un tono di voce ragionevolmente basso, specialmente in caso di problemi o conflitti. Noterai come i filippini siano soliti approcciare con calma le altre persone, in modo particolarmente rilassato e gentile: è una cosa carina, ma sappi che si aspettano che tu faccia lo stesso.

Se al ristorante ti viene preso un ordine sbagliato, se l'albergo ha dimenticato di cambiare gli asciugamani o per qualsiasi altra lamentela, prova a fare del tuo meglio per mantenere la calma e approcciarti in modo rilassato. Gridare ed alzare la voce sono comportamenti che potrebbero essere interpretati in modo prevaricante o come provocazioni, perché i locali non sono soliti farlo in pubblico. Specialmente, è l'essere ripresi in pubblico davanti ad altre persone ad essere considerato molto imbarazzante: fai le tue rimostranze in modo privato e mantenendo il self-control, vedrai che sarà fatto tutto il possibile per aiutarti o per riparare all'errore fatto.